top of page
  • Immagine del redattoreVelia Littera

LORO, questi sconosciuti

Nel contesto attuale, molti artisti sembrano orientarsi verso un nuovo tipo di realismo che si differenzia dai movimenti precedenti, come il realismo degli anni '60. Valeria Magini, infatti, attraverso i suoi dipinti, ci racconta attimi della vita quotidiana attraverso una lente personale e spesso intima e pur essendo molto giovane, riesce a esplorare la complessità delle esperienze umane, spesso focalizzandosi su dettagli e storie che potrebbero essere trascurate nella frenesia della vita moderna.



In contrasto con le tendenze astratte e concettuali che dominano il panorama artistico contemporaneo la Magini si propone di riscoprire la bellezza e la verità nella rappresentazione del mondo che ci circonda, dalle piccole azioni quotidiane alle emozioni chele rimangono impresse.


Valeria Magini s’immerge davvero nella realtà, scrutando attentamente la vita di tutti i giorni, trasformandola in opere d'arte che catturano il fulcro della contemporaneità del suo tempo. Le sue opere sono spesso caratterizzate da un'attenzione particolare alla luce, alla prospettiva e ai dettagli che conferiscono ai suoi lavori un realismo sorprendente ma, nello stesso tempo, riescono a ipnotizzare lo spettatore che s’immedesima in quell’attimo di vita che gli appartiene.



Con la mostra LORO, la Magini vuole raccontare 10 vite, 10volti, 10 personalità di uomini contemporanei. Li scruta, li analizza, li denuda delle loro barriere pur rappresentandoli nella loro essenza. L’artista si è concentrata su diverse sfaccettature dell'esperienza maschile, esplorando la loro sfera personale, sociale e formale dando voce a una narrazione solitamente trascurata.


Il voler narrare giovani uomini, per lei è una sfida. Ha captato la loro identità sessuale, ha esplorato le loro culture celebrando le loro diversità e la ricchezza delle loro esperienze. Con un occhio femminile e da artista ha voluto parlare di LORO, questi sconosciuti, come ama definirli (eccetto il padre, il fratello e il marito).



In un'epoca dominata dalla velocità e dalla digitalizzazione, il realismo di Valeria Magini si pone come un richiamo alla contemplazione, alla riflessione e alla ricerca di significato nel caos della vita moderna che pone l’uomo in un ruolo completamente diverso rispetto al passato. Ciò significa che gli uomini possono sentirsi più liberi di esplorare aspetti della loro personalità e interessi che potrebbero non rientrare negli stereotipi di genere tradizionali. La Magini è riuscita con le sue tele a regalarci delle istantanee di personalità maschili che solitamente rimangono nascoste dietro stereotipi d’impenetrabilità storicamente imposti dalla società.



Le opere della mostra LORO di Valeria Magini saranno esposte presso lo studio legale CBA, a Roma in Via Gaetano Donizetti 10 fino a giugno del 2025.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page